web analytics
img

+39 027610310 +39 0270124931

info@oasiortopedia.it
img Via G.A. AMADEO, 24 - 20133 MILAN - ITALY
  • Follow us:
4th Ago

2014

LA FRATTURA DELLA CLAVICOLA

04--08-2014_235318Tre settimane per la guarigione e sei per la riabilitazione.
Traumi diretti sulla spalla o cadute sul gomito o sulla mano, sono evenienze molto frequenti in quasi tutti gli sport. La natura ha pensato bene di difenderci inventando la clavicola, un ossicino sottile, che si rompe facilmente, ma che si aggiusta anche se i monconi non vengono riportati a stretto contatto. Se così non fosse probabilmente questi traumi avrebbero conseguenze molto più severe sul rachide cervicale, sulla spalla e sulla gabbia toracica.

Hai avuto una frattura della clavicola?
Sei ancora avvolto da quella invenzione diabolica che è il bendaggio “a 8”? O ti hanno fasciato tutto il torace per bloccarti la spalla? Oppure ti stai osservando quella prominenza legata alla formazione del callo così orribile sotto la pelle? Quello che devi sapere è che la guarigione della frattura avviene tanto più velocemente quanto più i frammenti sono allineati, e questo richiede purtroppo che la spalla venga trazionata all’indietro dal bendaggio “a 8” , sempre proposto quando i monconi sono spostati. Il suo passaggio obbligato sotto l’ascella crea non pochi problemi ai vasi ed ai nervi che vi decorrono per raggiungere l’arto superiore, per cui ti consigliamo di sollevare spesso le braccia e muovere molto le mani, e di ritornare dal tuo medico se i formicolii diventano intensi o se le alterazioni della sensibilità si accentuano. Piccoli aggiustamenti o imbottiture possono ridurre notevolmente il disagio che abitualmente è più grave nei primi giorni. La clavicola guarisce in circa tre settimane, ma se i monconi sono molto scomposti il tuo ortopedico prolungherà l’immobilizzazione. Alla rimozione del bendaggio il callo osseo è prominente sotto la pelle, ma tende a ridursi un po’ nell’adulto, mentre scompare completamente se si tratta di un bambino. Si evita, se possibile di trattare chirurgicamente questa lesione, perché si verificano facilmente fenomeni infettivi difficili da curare.

Share This :