web analytics
img

+39 027610310 +39 0270124931

info@oasiortopedia.it
img Via G.A. AMADEO, 24 - 20133 MILAN - ITALY
  • Follow us:

PLASMA RICCO DI PIASTRINE (PRP)

Il trattamento con PRP è studiato per promuovere la guarigione a lungo termine dei tessuti. Non dà effetti immediati, ma permette nel tempo un significativo miglioramento della sintomatologia ed una drastica ripresa di funzionalità. L’obiettivo della terapia infiltrativa consiste nella diminuzione o eliminazione del dolore e delle manifestazioni infiammatorie, nel prevenire o limitare la limitazione funzionale accelerando l’evoluzione favorevole del processo con lo scopo di ritardare o rendere non necessari trattamenti alternativi, infiltrativi (cortisone, antinfiammatori) e chirurgici.

Prima di effettuare il trattamento verrà raccolta una dettagliata anamnesi per verificare l’indicazione ed eventuali controindicazioni (malattie del sangue, malattie sistemiche, immunodeficienza, Epatite B-C, positività HIV, infezioni, setticemia). Dovrà essere a tal fine effettuato un esame del sangue per valutare alcuni parametri ematici. Eventuali allergie in particolare ai farmaci anestetici dovranno essere comunicate. Sarà necessario inoltre non assumere farmaci antinfiammatori ed in particolare aspirina od altri medicamenti che possano alterare la funzione piastrinica nei 3 giorni precedenti la terapia. Si sconsiglia il fumo che rende meno efficace il trattamento con P.R.P.
La durata prevista del trattamento è di circa 1 ora.

Il PRP viene ottenuto da un normale prelievo di sangue venoso processato secondo una speciale procedura di centrifugazione. Si ottiene una concentrazione di piastrine (fino a 4-6 volte rispetto al valore ematico di base) che viene re-inoculata nel sito da trattare, dove rilascia dei fattori di crescita in grado di stimolare in maniera del tutto naturale e selettiva la rigenerazione e la guarigione del tessuto lesionato.

Screen Shot 06/18/2014 at 5:29:03 PM

La terapia infiltrativa prevede nell’immediato una modesta dolenzia dovuta alla puntura e all’iniezione del concentrato che potrà essere avvertita per alcuni giorni. Se l’iniezione è stata all’interno di una articolazione si consiglia di effettuare un periodo di riposo relativo di circa 24-48 ore per diminuire il rischio di aumento di infiammazione articolare. In ogni caso è consigliato applicare ghiaccio (20’ alcune volte al dì) e evitare sforzi intensi per qualche giorno. I rischi possibili derivanti dalla terapia infiltrativa sono: lesioni di vasi sanguigni, nervi e tendini nella zona di puntura; infezione, infiammazione, persistenza del dolore, calcificazioni, processi cicatriziali e reazioni allergiche.

Screen Shot at 3/18/2014 12:21:02 PM

Iniezione di PRP in un ginocchio dolorante con artrosi precoce

Come detto il risultato della terapia con PRP non è immediato, richiede tempo per indurre la guarigione del tessuto, consigliamo inoltre associare al trattamento uno specifico programma riabilitativo per favorire il recupero funzionale.
I risultati degli studi in letteratura sono incoraggianti ed a distanza di alcuni mesi è lecito attendersi nella gran parte dei casi una significativa riduzione o scomparsa del dolore ed una ripresa normale della funzione.